DE
Mitmachen
Artikel

“SI” ALL’INIZIATIVA PER L’ATTUAZIONE DELL’ESPULSIONE DI STRANIERI CHE COMMETTONO REATI (….alle giuste condizioni!)

“SI” ALL’INIZIATIVA PER L’ATTUAZIONE DELL’ESPULSIONE DI STRANIERI CHE COMMETTONO REATI (….alle giuste condizioni!)

Per la grande maggioranza della nostra popolazione va da sé che gli stranieri che hanno commesso dei reati gravi, i truffatori del sistema sociale e i recidivi incorreggibili debbano lasciare la Svizzera. Le cittadine e i cittadini svizzeri l’hanno deciso già nel 2010. È inaccettabile che “BERNA” continui a rifiutarsi ostinatamente di applicare una volontà popolare chiaramente espressa. Il sovrano ha inoltre respinto nel 2010 il controprogetto con le sue clausole di rigore e di proporzionalità. Qui ancora, la “Classe politique” ripropone lo stesso “disco” e riedita la legislazione d’applicazione rifiutata dal popolo. Grazie all’iniziativa d’attuazione, le cittadine e i cittadini hanno finalmente l’occasione di garantire un’espulsione sistematica degli stranieri criminali, quindi di far rispettare rigorosamente la sana volontà del popolo!

Maggiore sicurezza per tutti L’iniziativa d’attuazione aumenta la sicurezza per tutti. Nel 2014, il 57,5% degli adulti condannati era costituito da stranieri. Il 57,7% degli omicidi, il 61,3% degli stupri e il 73% delle rapine sono stati perpetrati da delinquenti stranieri. Sempre nel 2014, il 73% della popolazione carceraria era d’origine straniera (dati provenienti dall’Ufficio federale di statistica). Attuando l’iniziativa si crea una decisa dissuasione alla criminalità (obiettivo molto importante) e l’espulsione, “de facto”, allontanerà dalla nostra patria dei potenziali criminali recidivi. Operando in questo modo poniamo giustamente l’interesse delle vittime di questi delitti al di sopra di quello dei delinquenti. Applicare finalmente la volontà del popolo Dopo cinque anni di tergiversazioni, si sta tuttora aspettando una legge d’applicazione efficace. Il testo adottato è solo una tigre di carta con la sua cosiddetta “clausola di rigore” che permette d’impedire la quasi totalità delle espulsioni come succede tutt’oggi.

Grazie all’iniziativa d’attuazione, le cittadine e i cittadini hanno la possibilità d’iscrivere nella Costituzione federale una norma applicabile direttamente, concernente l’espulsione degli stranieri criminali. Del resto, le iniziative popolari applicabili direttamente o le iniziative che adeguano le norme transitorie della Costituzione federale non sono una novità (iniziativa contro i minareti, iniziativa per una moratoria in materia d’energia nucleare, iniziativa di Rothenturm, iniziativa per l’adesione all’UE, ecc.). I princìpi dello Stato di diritto sono salvaguardati L’iniziativa d’attuazione rispetta perfettamente il principio della proporzionalità. Solo le persone che commettono dei delitti ben definiti e sono state regolarmente condannate dai tribunali sono espulse. Inoltre, l’iniziativa distingue in funzione della gravità del delitto, fra delinquenti primari e recidivi. Si tratta quindi di una soluzione nel contempo severa ed equilibrata:

1) Un’espulsione di delinquenti deve essere eseguita in caso di delitti gravi (per es. omicidio, rapina, stupro, ecc.), indipendentemente dal fatto che il delinquente sia recidivo o no; 2) l’espulsione è inoltre prevista per i recidivi aventi commesso dei delitti che minacciano gravemente l’ordine e la sicurezza pubblica (per es. lesioni corporali semplici, minacce contro le autorità, ecc.). Noi, popolo svizzero, abbiamo finalmente l’occasione, il 28 febbraio 2016, di dare più sicurezza alle nostre concittadine, ai concittadini, alle persone perbene di qualsiasi provenienza e non per ultimo ai nostri gentili ospiti! Inoltre, VOTANDO “SI” PER L’INIZIATIVA DI ATTUAZIONE, possiamo ridurre decisamente gli immensi costi della nostra amministrazione e giustizia causati dagli stranieri che commettono reati (ogni anno un miliardo, o se preferite, mille milioni di franchi)!

Per gli altri oggetti in votazione ecco le nostre raccomandazioni:

SI all’iniziativa popolare «Per il matrimonio e la famiglia – No agli svantaggi per le coppie sposate»

NO all’iniziativa popolare «Contro la speculazione sulle derrate alimentari!»

SI alla modifica della legge federale concernente il transito stradale nella regione alpina (LTS) (Risanamento della galleria autostradale del San Gottardo)

UDC Valposchiavo www.udc-valposchiavo.ch

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.

Artikel teilen
Kategorien
#udc
weiterlesen
Kontakt
SVP Graubünden Sekretariat, Postfach 22, 7554 Sent
Telefon
081 544 88 28
E-Mail
Social Media
Besuchen Sie uns bei:

Diese Seite per E-Mail weiterempfehlen


Wir verwenden Cookies, um Inhalte und Anzeigen zu personalisieren, Funktionen für soziale Medien anbieten und Zugriffe auf unsere Webseite analysieren zu können. Ausserdem geben wir Informationen zur Nutzung unserer Webseite an unsere Partner für soziale Medien, Werbung und Analysen weiter. Details ansehen
Ich bin einverstanden